Dalla Fondazione Bam 100mila euro per il Poma

Un soccorritore del 118 manda un messaggio in musica agli operatori sanitari

Il sostegno si allarga, assegno anche dall’azienda Replica Sistemi di Curtatone San Fermo: il gruppo che organizza la festa estiva dona 2mila euro ad Asola

MANTOVA. In tutta Italia è partita, da settimane, una rete benefica non indifferente. Il cuore degli italiani batte forte e lo dimostrano le numerose donazioni (di privati cittadini o di aziende) che si susseguono ormai da giorni. Anche Mantova e provincia sono attive in questa corsa alla solidarietà e all’aiuto concreto nei confronti dei reparti ospedalieri messi in crisi dall’emergenza coronavirus. Con lo scopo di sostenere il personale e le strutture sanitarie che, ogni giorno, operano in prima linea per salvaguardare la salute dei cittadini, la Fondazione Banca Agricola Mantovana ha deciso di donare 100mila euro all’Asst di Mantova. «La somma – spiegano i responsabili della fondazione – sarà utilizzata in prevalenza per l’acquisto di due ecografi multidisciplinari da utilizzare nelle strutture di pronto soccorso a Mantova e a Pieve di Coriano».

Donazione cospicua anche da parte di una ditta del territorio, la Replica Sistemi di Curtatone. L’azienda (che si occupa di sviluppo di prodotti software per la gestione della logistica di magazzino e dei trasporti e nell’implementazione di sistemi ERP) ha deciso di dare un aiuto concreto a chi è in prima linea ogni giorno per salvare le vite sul nostro territorio. Per questo è stata devoluta la somma di 50mila euro a favore dell’Asst Mantova. I fondi serviranno per l’acquisto di nuovi respiratori e nuovi letti per i pazienti. L’azienda in questo periodo resta attiva con il meccanismo dello smart working: indispensabili infatti i servizi forniti per assicurare l’assistenza tecnica ai numerosi clienti impegnati per garantire rifornimenti di beni essenziali a tutta la nazione. Spesso, però, non è semplice coniugare il lavoro da casa con famiglia e figli; da qui è nata l’idea della “pausa caffè”: ogni giorno tutti i dipendenti ricevono o mandano un messaggio divertente per sentirsi più uniti da lontano.


Tornando al capitolo donazioni va segnalata la bella iniziativa portata avanti dal gruppo Amici di San Fermo. Si tratta di un’associazione molto unita che è radicata nel piccolo centro a cavallo tra i comuni di Piubega, Redondesco e Gazoldo. Il gruppo, che organizza ogni anno la festa estiva (un evento straordinario se rapportato alle dimensioni dell’abitato), ha deciso di partecipare alla raccolta fondi promossa per sostenere l’ospedale di Asola. Gli Amici di San Fermo hanno devoluto 2mila euro nelle casse del vicino presidio sanitario, soldi che verranno utilizzati per l’acquisto di strumenti salvavita necessari in questo momento di grande difficoltà.

Va ricordato che chiunque può partecipare con una donazione. Per offerte fino a 5.000 euro è necessario effettuare il bonifico a favore dell’Asst di Mantova sul c/c intestato presso Banco BPM, agenzia di viale Risorgimento 69 Mantova. Iban IT65S05034 11501 000000072000. Specificare nella causale: la finalità della donazione; nome, cognome e codice fiscale del benefattore; la scelta se restare anonimi o meno. Per donazioni superiori è necessario compilare il modulo dedicato e inviarlo a donazioni@asst-mantova.it.

Infine il gesto di Andrea Fiasconaro, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle. È riuscito a recuperare circa 1000 mascherine e le ha messe a disposizione per gli operatori sanitari di tutto il territorio mantovano. Un piccolo-grande segnale di vicinanza a chi sta combattendo contro il covid-19.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi