Ladri nel parcheggio di medici e infermieri

Saccheggiata una Mercedes all’ospedale di Pieve di Coriano. Rubati documenti, denaro contante e carte di credito

PIEVE DI CORIANO. Nemmeno il Coronavirus è in grado di togliere ai ladri il quel loro insaziabile appetito criminale. Né è di ostacolo il luogo scelto per il furto: in questo caso il parcheggio dei dipendenti dell’ospedale di Pieve di Coriano, che un ladro, nel pomeriggio di ieri, 24 marzo, ha potuto percorrere in lungo e in largo. L’uomo ha avuto sicuramente il tempo di sbirciare nelle auto di medici e infermieri, ma poi la sua attenzione è stata attratta da una Mercedes. Si è avvicinato e con un oggetto contundente ha infranto il vetro anteriore destro dell’auto. È successo tra le 12.30 e le 14.30.

È il tempo che un quarantenne della provincia di Modena ha trascorso in ospedale in compagnia dell’anziana madre ricoverata. Dalla vettura sono stati rubati i documenti del proprietario, qualche centinaio di euro in contanti e alcune carte di credito. Il furto è stato denunciato ai carabinieri di Borgo Mantovano che hanno avviato le indagini. Si tratta comunque di un episodio che lascia esterrefatti. Solo il caso ha voluto che il ladro si soffermasse sulla Mercedes, c’erano molte altre auto di medici, infermieri e personale sanitario, gente che ogni giorno rischia la vita per salvare quella degli altri. Sull’autore del vergognoso furto pare comunque che vi siano dei concreti sospetti. Un uomo che da giorni sarebbe stato visto girovagare nei dintorni dell’ospedale: proprio su di lui si starebbe concentrando l’attività di indagine dell’Arma.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi