Nell’emergenza coronavirus A22 gratuita per i sanitari

Entrata in vigore venerdì l’esenzione per medici e infermieri in servizio che resterà valida fino al termine delle restrizioni

MANTOVA. Autostrada del Brennero, d’intesa con il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, e in coordinamento con Aiscat, ha disposto l’esenzione del pagamento del pedaggio per tutti gli operatori sanitari che hanno necessità di muoversi, anche nel quotidiano percorso casa-lavoro, per motivi di servizio legati all’emergenza Covid19. Entrata in vigore venerdì, l’esenzione resterà valida fino al termine dell’emergenza sanitaria.

«Si tratta del minimo che potessimo fare per il personale sanitario oggi impegnato in un compito difficile, con un fattore di rischio personale anche elevato, a tutela di tutti noi» – è il commento dell’amministratore delegato di Autostrada del Brennero, Diego Cattoni.


Per avere diritto all’esenzione dal pagamento del pedaggio, agli utenti Telepass sarà sufficiente il modulo di autocertificazione scaricabile sul sito internet di Autostrada del Brennero (www.autobrennero.it) da inviare alla casella di posta elettronica appositamente istituita da Aiscat agevolazionecovid19@aiscat.it con l’indicazione della tratta autostradale percorsa al fine di escluderne l’addebito in fattura.

Chi non fosse dotato di Telepass dovrà dichiarare al personale al casello di essere un operatore sanitario impegnato nell’emergenza Covid-19, gli sarà emessa una ricevuta di mancato pagamento con la quale, con scadenza quindicinale, potrà chiedere l’esenzione del pagamento presentando domanda allo stesso indirizzo di posta elettronica.

Restano ovviamente in vigore lungo la tratta dell’autostrada del Brennero le esenzioni già previste per le ambulanza e le auto mediche.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi