Coronavirus, l'ordine dei medici mantovani: «Trovare subito le strutture per l’isolamento»

Il presidente: «Il vero problema adesso è la quarantena o l’isolamento domiciliare nella propria abitazione e quindi in coabitazione con il resto della famiglia. Il rischio di contagio in ambienti ristretti esiste e quindi occorre fare di più per tutelare le persone che vengono dimesse dagli ospedali».

MANTOVA. «Il vero problema adesso è la quarantena o l’isolamento domiciliare nella propria abitazione e quindi in coabitazione con il resto della famiglia. Il rischio di contagio in ambienti ristretti esiste e quindi occorre fare di più per tutelare le persone che vengono dimesse dagli ospedali».

Il presidente dell’Ordine dei medici di Mantova, Stefano Bernardelli, prende atto che le dimissioni dagli ospedali stanno aumentando e questo ammette «è un buon segnale».


Ma quando i pazienti lasciano la struttura sanitari per acuti, e al momento sono quasi ottocento, si apre una nuova fase.

«I pazienti tornano a casa ma sono ancora positivi – riprende il dotto Bernardelli – e quelli che hanno un’abitazione piccola con un solo bagno o poche camere e perciò non adeguata sono costretti a vivere a stretto contatto con il resto del nucleo famigliare. Quindi occorre velocizzare la ricerca di strutture alternative al domicilio».

Sul caso dei due medici denunciati dalle forze dell’ordine per aver violato la normativa ministeriale che vieta la circolazione se non per validi motivi, il presidente provinciale dei camici bianchi ritiene che la violazione è di natura personale e non rientra nell’esercizio delle funzioni di medico.

«Non so chi siano questi medici – conclude Bernardelli – e non ritengo di doverli convocare per avere una spiegazione. Se sono stati denunciati devo ritenere che abbiano sbagliato. Aggiungo solo che il decreto sicurezza dice di stare in casa e questo vale anche per la nostra categoria quando non è nell’esercizio delle sue funzioni». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Video del giorno

Successo per la Buratto e Ocm al Sociale di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi