L'assessore regionale: «Al più presto l’approvazione per le bonifiche del Sin di Mantova»

Per Cattaneo i 16,6 i milioni che saranno resi disponili con questo accordo di programma «rappresentano una fondamentale iniezione di fiducia e di risorse perché tutti gli enti possano proseguire uniti nel risanamento di quest'area»

MANTOVA. Passi avanti forse decisivi sono stati fatti per la bonifica del sito d'interesse nazionale "Laghi di Mantova e polo chimico". 

«Abbiamo ricevuto il 7 aprile scorso dal ministero dell'Ambiente il testo definitivo del secondo Accordo integrativo all'atto sostitutivo all'Accordo di programma per la definizione degli interventi di messa in sicurezza d'emergenza e successiva bonifica del sito di interesse nazionale Laghi di Mantova e polo chimico. Il mio assessorato si è già attivato per provvedere al più presto al passaggio in giunta del documento».



Lo ha affermato l'assessore all'ambiente e clima della regione Lombardia, Raffaele Cattaneo,che ha proseguito: «A febbraio mi sono recato a Mantova per visitare il sito e ho potuto constatare il lavoro di bonifica che Eni Rewind sta portando avanti e gli investimenti che già ha effettuato. I sedici milioni seicentomila euro che saranno resi disponili con questo accordo di programma rappresentano una fondamentale iniezione di fiducia e di risorse perché tutti gli enti possano proseguire uniti nel risanamento di quest'area».

Proprio due giorni fa l’assessore all’ambiente del Comune di Mantova, Andrea Murari, aveva fatto un appello a tutti gli enti affinché si procedesse velocemente con l’approvazione.

Video del giorno

Mantova-Renate, soddisfatto mister Lauro: "Buona prova dei miei"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi