Il Sin in sicurezza, il Comune di Mantova firma il piano degli interventi

L’accordo dispone la ripartizione dei 16,617 milioni provenienti dal ministero dell’Ambiente destinati alle bonifiche del Sin Polo chimico e dei laghi

MANTOVA. La giunta comunale ha approvato i termini per la definizione degli interventi di messa in sicurezza d’emergenza e per la bonifica nel Sito di interesse nazionale “Laghi di Mantova e Polo Chimico”.

L’accordo dispone la ripartizione dei 16,617 milioni provenienti dal ministero dell’Ambiente destinati alle bonifiche del Sin Polo chimico e dei laghi. Il Comune gestirà direttamente insieme gli altri enti interessati gli interventi sulle aree lacuali ricadenti nel Sin nelle quali non è individuato responsabile della contaminazione. Il costo dell’intervento è di 3 milioni. Ci sono poi gli interventi nelle aree residenziali (Comune e Arpa Lombardia); il costo dell’intervento sarà di 300mila euro. E ancora: attuazione delle misure di prevenzione e messa in sicurezza, esecuzione di monitoraggi o di indagini di caratterizzazione, elaborazione di analisi di rischio ed eventuali altri interventi non prevedibili e non preventivabili (Comune, Provincia e Arpa Lombardia); costo dell’intervento: 200mila euro.


Altro punto: attività di monitoraggio della pista ciclopedonale di via Brennero, dell’aria e dei gas interstiziali in attuazione del Protocollo definito da Arpa, Ats, Ispra, Iss e Inail (Comune di Mantova); costo dell’intervento: 300mila euro.

«Il Comune ha fatto la sua parte approvando subito lo schema di accordo – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Andrea Murari – Ora facciano lo stesso anche tutti gli altri enti competenti, così possiamo finalmente cominciare ad utilizzare gli oltre 16milioni che attendiamo da anni. Per il Comune la firma dell’accordo significa poter avviare le indagini ambientali per aprire la ciclabile di via Brennero, che il Ministero attualmente non permette di utilizzare, e avviare anche gli studi per bonificare i fondali dei laghi ricompresi nel Sin. Dopo un’attesa davvero troppo lunga – ha concluso Murari –, questa deve essere la volta buona».

Il testo definitivo e concordato con gli altri Enti verrà poi sottoscritto per il Comune dal sindaco Palazzi o da un assessore all’uopo delegato. Gli altri firmatari sono Regione, Provincia, Parco e i Comuni di Mantova, Borgo Virgilio e San Giorgio Bigarello. —


 

Video del giorno

La top model Gisele Bündchen salva una tartaruga marina intrappolata in una rete e la libera in mare

La guida allo shopping del Gruppo Gedi