In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Comuni

In fuga dall’alt dei carabinieri, vanno nel fosso

Inseguiti perché non si sono fermati, si dileguano nei campi con le ferite. Poco prima avevano rubato due biciclette a Squarzanella

Giancarlo Oliani
1 minuto di lettura

COMMESSAGGIO. A tutta velocità hanno forzato un posto di blocco dei carabinieri, sfiorando la paletta del militare che aveva imposto loro l’alt. Lo hanno fatto con una Panda. Due pattuglie dell’Arma sono subito partite all’inseguimento. Percorsi pochi chilometri hanno visto l’utilitaria capovolta in un fossato. Ma degli occupanti nessuna traccia. Benché feriti, sono riusciti ad aprire le portiere e a dileguarsi nei campi.

È successo domenica sera poco dopo le ventitré sulla provinciale nel territorio di Commessaggio. In quel momento gli uomini dell’Arma avevano attivato un posto di blocco, con la presenza del capitano Gabriele Schiaffini, comandante della compagnia di Viadana.

D’un tratto è comparsa una Fiat Panda. Viaggiava a fari spenti. Il conducente li ha poi riaccesi. Era inevitabile che un carabiniere tirasse fuori la paletta.

Per un attimo l’utilitaria ha rallentato, ma poi il conducente ha spinto sull’acceleratore e, forzando il posto di blocco, si è dato ad una precipitosa fuga.

I carabinieri, senza perdere un solo istante, si sono lanciati nell’inseguimento. Pochi chilometri dopo l’hanno trovata in un fossato, con le portiere aperte. Gli occupanti, sicuramente dei ladri, si sono dileguati nei campi. I carabinieri li hanno inseguiti ma senza successo. Per tutta la giornata successiva c’è stata una gigantesca caccia all’uomo, ma dei fuggitivi nessuna traccia.

L’auto è risultata rubata nel Parmense e anche la targa è di provenienza furtiva. All’interno della vettura non è stato trovato nulla se non le impronte che ora sono al vaglio dei carabinieri del Ris di Parma.

Gli occupanti dell’auto sarebbero gli stessi che hanno rubato, sempre quella sera, due biciclette in due garage a Squarzanella poi abbandonate a Marcaria.

Il sindaco di Commessaggio, Alessandro Sarasini, ha messo in guardia la cittadinanza attraverso i social invitandola a mettere in garage le auto.




 

I commenti dei lettori