In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Comuni

Internet in casa per le lezioni a distanza: arrivano i contributi

L'intervento del Comune per la connessione veloce a favore delle famiglie meno abbienti

Giorgio Pinotti
1 minuto di lettura

QUISTELLO. Il Comune ha deciso di erogare contributi alle famiglie per l’attivazione di una connessione internet veloce con banda minima per sostenere la didattica a distanza e l’inclusione dei disabili per le famiglie con Isee inferiore a 20mila euro.

Attualmente sono stati stanziati 5mila euro di risorse e si sta predisponendo la domanda con tutti i requisiti per poter accedere al contributo. La connessione veloce diventa una necessità per la didattica a distanza, con le scuole che si sono attrezzata con lezioni online.

«Con questo contributo cerchiamo di andare incontro ai ragazzi delle scuole superiori e dell’università e alle persone con disabilità che grazie a questa tecnologia restano in contatto con gli educatori dei centri di riferimento – dicono dall’amministrazione – oggi è possibile ricevere la connessione veloce da operatori che operano tramite ponte radio, garantendo ottimi servizi a chi le sta già utilizzando, ma ci auguriamo che a breve siano pronte le infrastrutture tecnologiche di Open Fiber non ancora attive e la cui attivazione è prevista entro fine anno».

I commenti dei lettori