Il plasma iperimmune spiegato bene: l'arma di Mantova per battere il coronavirus

Il primario di Pneumologia De Donno: «La nostra arma magica. Nessun morto tra i nostri pazienti selezionati e trattati con il plasma. Da ministero e Iss però nessun segnale, stanno alla finestra». Insieme a Pavia chiusa la prima parte della sperimentazione: presto i risultati