Contenuto riservato agli abbonati

Truffa milionaria delle auto: ora i venditori hanno un volto

Le indagini sul raggiro del salone Andromeda vanno avanti da metà febbraio. Decine di persone sono state sentite in tutta Italia: il cerchio si stringe

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Trecento persone raggirate, una truffa da oltre due milioni. Proseguono spedite le indagini della procura di Brescia sull’autosalone Andromeda di Castiglione delle Stiviere: nelle ultime settimane diverse vittime hanno riconosciuto i volti dei venditori della auto pagate e mai consegnate. Dopo un rallentamento dovuto alla pandemia, nelle ultime settimane la polizia stradale di Montichiari, che si sta occupando del caso da metà febbraio, avrebbe fatto passi in avanti importanti grazie soprattutto alle testimonianze delle persone che nei primi 40 giorni dell’anno hanno effettuato bonifici nelle casse della Andromeda.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, quinta votazione a Montecitorio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi