Operai precipitati dal tetto, Cisl invoca un tavolo prefettizio

L’infortunio alla Mantua Surgelati, i due feriti ancora ricoverati in ospedale. Chiesta una task force per sorvegliare le realtà lavorative più a rischio

CASTELBELFORTE. Sono ancora ricoverati all’ospedale di Mantova i due operai precipitati per il cedimento della controsoffittatura della Mantua Surgelati di Castelbelforte da un’altezza di cinque metri. Fortunatamente non sono in pericolo di vita, ma i sindacati sono già sul piede di guerra.



«Quanto accaduto alla ditta Mantua Surgelati - commenta Dino Perboni segretario generale Cisl Asse del Po - conferma tutta la nostra attenzione al tema sicurezza e salute sul lavoro, perché in questi mesi ci siamo concentrati sulle azioni di contrasto e contenimento del coronavirus, ma non dobbiamo abbassare la guardia su tutte le altre situazioni legate alla sicurezza sul lavoro. Per questo come Cisl chiediamo alla task force della Prefettura di sorvegliare e verificare tutte quelle realtà lavorative che presentano grave pericolo per la vita dei lavoratori; inoltre, come sindacato riteniamo non più rinviabile costituire un tavolo in Prefettura di confronto e controllo su tutto il tema degli appalti, pubblici e privati, di tutti i settori, e dove molto spesso, nelle intersezioni fra le diverse realtà aziendali, accadono gli infortuni sul lavoro. Per questo facciamo appello alle istituzioni di creare quanto prima questo tavolo di lavoro, indispensabile per il contratto agli infortuni sul lavoro». L’infortunio è avvenuto venerdì poco prima delle due del pomeriggio.

I due giovani operai sono saliti sulla controsoffittatura dove passano le condutture, e poco dopo il crollo. Un volo di cinque metri, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi. Immediato l’allarme ai soccorsi: in via Colonna sono arrivate le ambulanze della Croce Verde, di Porto Emergenza, l’auto medica e l’elisoccorso decollato dall’ospedale di Brescia, una squadra dei vigili del fuoco di Mantova e i tecnici del servizio di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro dell’Ats Val Padana. Una relazione è stata inviata dai carabinieri anche in Procura.


 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mister Corrent e il pari del Mantova a Vicenza nel test: «Tutti sul pezzo»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi