In coda a Mantova per gli esami del sangue: «Almeno dateci le panchine»

Le proteste degli utenti seduti sui marciapiedi dell'ospedale Poma: «E se dovesse piovere altri disagi, ma perché non mettono una tettoia?»

MANTOVA. Un assembramento di pazienti davanti al laboratorio di analisi del Poma in attesa di entrare per l’esame del sangue. Distanziati sì, e con le mascherine indossate correttamente, ma qualcuno tra i pazienti si è chiesto se in situazioni come queste non sia il caso di installare qualche panchina esterna (visto che la sala d’attesa interna viene vista come un possibile luogo di contagio) e una tettoia in caso di maltempo.

«Giovedì mattina (il 21 maggio, ndr) – racconta un utente di Mantova – mi sono recato per fare l’esame del sangue al Poma e ho visto quello che vedete nell’immagine che vi ho inviato. Persone sedute a terra sui cordoli dei marciapiedi, tra cui anche una donna incinta. Ho contato circa una trentina di persone in attesa dell’esame e posso immaginare il disagio in caso di pioggia. Sottolineo che sono ormai anni che l’amministrazione ospedaliera è ha conoscenza del disagio a cui gli utenti sono costretti a sottostare e a cui si è aggiunto il problema coronavirus. Spero vengano presi provvedimenti per rendere più confortevole l’accoglienza dell’utenza».

Proprio l’emergenza sanitaria dettata dall’epidemia di coronavirus ha allungato il tempi di ristrutturazione dell’ex lavanderia del Carlo Poma, dove l’Asst ha previsto di ricavare il nuovo laboratorio di analisi e il nuovo centro unico di prenotazione. I lavori erano quasi ultimati nei giorni in cui è esplosa la pandemia. Ora si spera con possano essere completati in tempi veloci, per poi predisporre il trasferimento dalla vecchia sede del laboratorio a quella nuova.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Italian Tech Week 2022, a Torino le idee che migliorano il futuro

La guida allo shopping del Gruppo Gedi