Test sierologici gratuiti proposti al telefono, la Croce Rossa cerca volontari a Mantova

L'indagine è condotta da Istat e Ministero della Salute, ecco l'elenco dei Comuni della provincia individuati per avere un campione del contagio

MANTOVA. Istat e Ministero della Salute, in collaborazione con la Croce Rossa, il 25 maggio hanno avviato un'indagine per capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi. Attraverso l’indagine si otterranno informazioni necessarie per stimare le dimensioni e l’estensione dell’infezione nella popolazione e descriverne la frequenza in relazione ad alcuni fattori quali il sesso, l’età, la regione di appartenenza, l’attività economica.

Da lunedì anche molti mantovani stanno ricevendo le telefonate della Croce Rossa che ha il compito di trovare i volontari per l'indagine. I comuni della provincia scelti per l'indagine sono: Acquanegra, Asola, Bagnolo, Castel d'Ario, Castel Goffredo, Castelbelforte, Castiglione, Curtatone, Mantova, Marmirolo, Moglia, Porto Mantovano, San Benedetto Po, Serravalle a Po, Suzzara, Viadana, Volta Mantovana.

Il disegno del campione effettuato dall’Istat coinvolge 2.015 comuni su tutto il territorio nazionale e 150mila individui. I nominativi sono stati estratti dall’Istat a partire dai propri registri statistici al fine di assicurare la rappresentatività per genere, sei fasce di età e settore di attività lavorativa a livello nazionale e regionale. Le informazioni raccolte riguardano lo stato di salute e le condizioni socio-economiche del soggetto intervistato in relazione all’evolversi dell’emergenza sanitaria in atto.


Per ottenere risultati più precisi, è fondamentale che le persone, inserite nel campione casuale, diano il loro contributo: partecipare non è obbligatorio ma è un bene per se stessi e per l’intera comunità.

Video del giorno

Riaperto il ponte: Mirasole ora respira

La guida allo shopping del Gruppo Gedi