In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mantova, Canottieri: si comincia con pochi soci; code al front office per pagare la quota

Il circolo ha riaperto i battenti dopo la lunga chiusura a causa dell’emergenza sanitaria: presenze al di sotto della soglia massima. E a Ostiglia ha riaperto la piscina con ingressi contingentati.

Sa.Mor.
2 minuti di lettura

MANTOVA. Primo giorno di apertura per la Canottieri Mincio dopo il lungo stop dovuto all’emergenza sanitaria. L’affluenza è stata ben lontana dalle 1.518 persone ammesse in contemporanea a causa del contingentamento introdotto come misura anti-Covid19. Come era prevedibile, non c’è stata alcuna ressa e la struttura ha retto bene al primo impatto con i soci dopo la lunga chiusura.

[[(gele.Finegil.Image2014v1) 01-D_WEB]]

Il picco di affluenza si è registrato alle 16 con 245 persone presenti in contemporanea, compresi i dipendenti, nelle strutture al chiuso e all’aperto. Alle 17 complessivamente erano entrate 660 persone e ne erano uscite 458, con 202 presenze simultanee. Poi, via via che è sceso il sole i soci si sono diradati. Chiuse ancora le piscine, si sono visti i primi sportivi giocare a tennis, mentre i ragazzini hanno scelto il ping pong, le uniche due attività ammesse, assieme al jogging nell’area dedicata.

Unico problema della giornata sono state le lunghe file, formatesi fuori dal Front office, di soci arrivati per versare la quota annuale. Il consiglio era quello di pagare con un bonifico per evitare lunghe attese, ma in pochi hanno ascoltato il suggerimento. E così, a causa della rigida norma che prevede al massimo la presenza di due persone all’interno del locale del Front office, ieri si è rimasti in fila venti minuti per assolvere al proprio dovere. Le code formatisi fuori hanno evitato assembramenti all’interno come impone la rigida normativa anti-contagio. All’interno del Front office sono state montate delle barriere in plexiglass per proteggere gli operatori.

Ieri hanno fatto il loro debutto anche i Covid steward, il personale addetto a sorvegliare gli ingressi affinché non si creino assembramenti e la gente rispetti il distanziamento sociale, e impegnato a fornire ai soci tutte le informazioni per una permanenza senza rischi e in piena sicurezza. Ieri gli steward in servizio erano cinque, uno ciascuno davanti ai quattro ingressi e uno itinerante, a disposizione per ogni informazione.

È ancora in fase di sperimentazione il contatore automatico delle presenze che a breve, forse già prima di sabato, comparirà sul sito internet del circolo. Sarà importante per regolare l’afflusso e impedire di superare le 1.518 persone ammesse in contemporanea. Funzionerà come un semaforo. Con le presenze al di sotto di mille comparirà solo una luce verde; il giallo, invece, si accenderà tra le 1.000 e le 1.500 presenze per segnalare che ci si sta avvicinando al numero massimo, mentre il rosso scatterà solo quando sarà raggiunta quota 1.518.

E mercoledi 3 giugno ha riaperto la piscina comunale di Ostiglia con orari da lunedì alla domenica 9-19. Fino al 14 giugno ingressi contingentati per il nuoto libero. Più libertà per gli spazi per prendere il sole. Riprendono ginnastica in acqua e agonismo e dal 15 giugno i corsi di nuoto. Ingresso su prenotazione per chi vuole solo nuotare (nuoto libero): disponibili 4 corsie per un massimo di 20 persone, 90 minuti ciascuna. Per chi resta a prendere il sole predisposti ombrelloni a distanza e lettini consegnati dai bagnini e sanificati ogni volta. Possono affluire in acqua contemporaneamente 25 persone nei vaschini per i bimbi e 115 nella vasca olimpionica. I bagnini sono 4. L'uso degli spogliatoi è limitato al cambio; in uso le docce esterne. Chiuse le aree giochi per i ragazzi, scivolo della vasca, beach volley, altalene. Si dovrà indossare la mascherina in ambienti chiusi (ingresso, bar, spogliatoi) e quando ci si trova vicino a persone. Info 0386 31388.
 

I commenti dei lettori