Contenuto riservato agli abbonati

Ritorno in palestra a Mantova: «Era ora, più importante il gruppo della fatica»

Gestori preoccupati per il rispetto delle norme sanitarie e per la mancanza di aiuti economici da parte del governo. «Buon afflusso i primi giorni ma non è semplice far capire come tutto è cambiato rispetto a prima». In festa gli sportivi: «Duri tre mesi di soli casa e lavoro». Il nostro viaggio negli impianti da Castiglione a Suzzara

Mantova, palestre aperte dopo tre mesi. I gestori: "Non vedevamo l'ora, ma molto è cambiato"

MANTOVA. Più che i manubri, le panche, i tapis roulant e le funi, a mancare sono stati gli sguardi complici di sofferenza ed empatia, gli incitamenti del coach, gli sberleffi con i compagni di sudate e anche di birretta analcolica.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova accende il Natale, festa per le luminarie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi