In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il Comune di Mantova vende all’asta 10 alloggi e 13 autorimesse

È la prima tranche del piano alienazioni: si punta ad incassare 647mila euro. Buvoli: con l’ok della Regione abbiamo abbassato i prezzi rispetto a tre anni fa. Offerte entro il 24 agosto

Sandro Mortari
2 minuti di lettura

MANTOVA. Il Comune vende alloggi e garage. Si tratta della prima tranche del piano alienazioni con cui Via Roma punta a far cassa mettendo sul mercato dieci appartamenti di edilizia residenziale pubblica, di cui due con garage, e tredici autorimesse.

L’offerta sarà possibile sino alle ore 12 del 24 agosto; il giorno dopo alle 10, nel palazzo municipale, avverrà l’apertura delle buste e l’aggiudicazione dei lotti. Chi acquisterà l’appartamento come abitazione principale potrà sfruttare le agevolazioni prima casa che il Comune ha introdotto con il regolamento approvato qualche anno fa: potrà versare subito il 30% del prezzo pattuito e il resto a rate in 15 anni ad un tasso annuo del 2,5%.

«I dieci alloggi - spiega il vicesindaco nonché assessore al bilancio e al demanio Giovanni Buvoli - fanno parte del piano alienazioni predisposto tre anni fa e conclusosi con poche vendite. Adesso lo riproponiamo ma a prezzi ribassati e con il via libera della Regione che ha la potestà di approvare i piani di vendita». Lo sconto sul vecchio prezzo sarà in media del 5% che, sommato al 10% in meno che fu già applicato all’asta di tre anni fa, porta la riduzione al 15% e, in alcuni casi, anche oltre.

Va detto che sia gli appartamenti che i garage sono tutti sfitti e, quindi, disponibili da subito. L’unico vincolo posto è quello che impedisce la rivendita degli immobili acquisiti all’asta prima dei dieci anni dalla data di registrazione del contratto, con l’unica eccezione rappresentata dal decesso dell’acquirente. «Abbiamo altri venti alloggi da mettere all’asta - spiega Buvoli - ma sono quelli ancora occupati. Procederemo con un prossimo bando perché vogliamo favorire l’acquisto da parte degli attuali inquilini».

I dieci alloggi in vendita si trovano in via Caduti di via Fani a Colle Aperto, in via Zambelli, in vicolo Pietà, in piazza Stretta in centro; tre sono in via Tassoni (centro) mentre un altro in viale Risorgimento. Due appartamenti sono con il garage: in viale Albertoni (il più pregiato, con la base d’asta più alta di tutte: 99.150 euro) e in via Nenci a Castelletto Borgo. L’alloggio più a buon mercato è quello di Castelletto: 29.500 euro con il garage.

Per dare l’idea della riduzione di prezzo che il Comune ha applicato basta un paio d’esempi.Il primo, l’appartamento di piazza Stretta, ora all’asta per 70.300 euro, nel vecchio piano alienazioni era stato messo in vendita a 83.300 euro; il secondo, l’alloggio di via Tassoni scende dagli iniziali 68.870 euro di base d’asta a 58.300 euro.

Le tredici autorimesse sono così suddivise: quattro in via Marmirolo a Cittadella, cinque in via Bentivoglio a Colle Aperto, due in via Veneto, nell’immobile Cocel di Lunetta, uno in via Juvara, sempre a Lunetta e in via Mozart, in Valletta Valsecchi. La base d’asta va dai 3mila euro di un garage in via Marmirolo ai 9.500 euro di quello di via Mozart. Dalla prima asta dell’anno il Comune conta di incassare almeno 576.500 euro dagli alloggi e 70.925 euro dai garage.

Visti i tempi di crisi economica dovuta all’epidemia da coronavirus sarà difficile riuscire a vendere subito l’intero pacchetto. Quegli immobili fanno parte del piano triennale alienazioni da cui il Comune punta ad incassare 25 milioni di euro, 10 solo quest’anno, mettendo sul mercato anche edifici di pregio.

I commenti dei lettori