Associazione a delinquere ed evasione al fisco tedesco per oltre 3 milioni: arrestato 

Operazione della Squadra Mobile: sul mantovano 58enne, pluripregiudicato, pendeva un mandato di cattura europeo. L'uomo, al centro di una serie di traffici di auto di lusso, rischia 15 anni di carcere in Germania 

MANTOVA. Raggiunto da un ordine di cattura internazionale per associazione a delinquere finalizzata all’ evasione fiscale mediante false fatturazioni, nell’ambito della compravendita di auto di lusso, nella giornata di venerdì 12 giugno la squadra mobile di Mantova lo ha catturato e trasferito in carcere in attesa di essere estradato in Germania per i reati citati.
Si tratta di Daniele Bazzani, 58 anni, pluripregiudicato residente a Mantova. Gli uomini della Mobile, appena emesso il mandato d’arresto, si sono messi al lavoro per assicurarlo alla giustizia.
Lo hanno trovato, al momento giusto, nella sua abituale abitazione nei pressi dello stadio Martelli. Attraverso la consultazione della Banca dati del ministero dell’interno è stato possibile accertare che a suo carico c’erano già numerosi precedenti penali per associazione a delinquere, truffa, emissione di fatture inesistenti, falsità ideologica, appropriazione indebita e lesioni colpose.
Le accuse che hanno indotto l’autorità tedesca ad emettere il mandato d’arresto nei suoi confronti sono giunte a conclusione di una lunga e complessa indagine relativa ad una serie di evasioni fiscali per un ammontare complessivo di oltre tre milioni e 200mila euro.
Evasione commessa in concorso con altri complici mediante l’emissione di un consistente numero di false fatturazioni. L’indagine tedesca ha accertato sette distinte iniziative delinquenziali che si sono sviluppate dal 2015 e hanno riguardato una serie di traffici di auto di lusso acquistate in Germania, Olanda e Austria per poi essere rivendute in Italia tramite concessionarie compiacenti, qualcuna controllata da lui stesso come la Ever West srl.
Ora Daniele Bazzani è in carcere a Mantova, in attesa di essere accompagnato all’aeroporto di Milano, dove verrà preso in consegna dalla polizia tedesca e portato a Berlino.
Per i reati che gli vengono contestati, in base alle leggi attualmente in vigore in Germania, rischia una condanna fino a quindici anni di carcere.
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Viareggio, l'irruzione dei Nocs nella casa dell'uomo armato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi