La benefattrice mantovana che aiuta i giovani nel nome del figlio

Elisa Provasoli Ghirardini resta un esempio di altruismo: col suo lascito altre borse di studio dedicate ad Adolfo Sissa