Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, la proposta di Sodano: «Migliaretto, serve un progetto condiviso»

L’ex sindaco e commissario cittadino di Forza Italia: sì ad eliporto, verde e piscine ma senza metterci il nuovo stadio. E il leghista Cattaneo difende la posizione della Regione

MANTOVA. «Il protocollo è un punto fermo, non è stato firmato a livello personale ma è stato il coronamento di una riflessione lunga e fatta propria da Comune di Mantova, Provincia, Regione, Camera di Commercio, Areu e Poma». Ad affermarlo è l’ex sindaco Nicola Sodano, attualmente commissario cittadino e, con Arioli, vice coordinatore provinciale di Forza Italia. È stato lui, nel 2015, a sottoscrivere per Via Roma quel documento che ora impedisce al Comune di entrare in possesso del Migliaretto sdemanializzato.

«Al Migliaretto - spiega l’ex primo cittadino - il protocollo prevede una piazzola per elicotteri per la protezione civile; nulla vieta poi che possa essere anche di supporto all’ospedale.

Video del giorno

Adele interrompe il concerto a Londra: un fan sta male, lei se ne accorge e lo fa soccorrere

La guida allo shopping del Gruppo Gedi