Gli Zerbinati portano a Manhattan la “Ferrari dei meloni” da 40 dollari al chilo

Un melone tondo. Perfetto come un cerchio di Giotto. Col profumo che lo senti già a distanza. Tocco finale: il sigillo con la ceralacca come si addice a qualcosa di prezioso. Unicum. Da aprire, pardon, mangiare con delicatezza. Dalla Bassa alla conquista degli States. E il Kuwait si mette in fila