Esami di maturità finiti: «Studenti responsabili e pochissimi i bocciati»