Nuova elementare, si parte: via al cantiere da 1,2 milioni

La “Fochessati” sarà ampliata: edificio bis mentre l’attuale sarà sistemato. Addio barriere architettoniche. Nel progetto anche orti didattici all’esterno 

MOTTEGGIANA. È partito il cantiere per la realizzazione del primo lotto della nuova scuola elementare “Fochessati” di Motteggiana. Un’opera che avrà un costo complessivo di un milione e 240mila euro, di cui 996mila euro finanziati dal ministero.

L’impresa che si è aggiudicata l’appalto è il Consorzio artigiano romagnolo, mentre la ditta che eseguirà i lavori è la marchigiana Gm costruzioni.


Ieri mattina il sindaco Stefano Pelliciardi, con l’assessore ai lavori pubblici, Renato Brioschi, si è presentato al cantiere insieme con l’architetto Cristiano Guernieri dello studio Squassabia, che ha redatto il progetto, il geometra Giorgio Chiarentin, responsabile del procedimento, e il direttore del cantiere, geometra Alfonso Como.

Si è svolto, insomma, un sopralluogo nell’area dove dovrebbe nascere il nuovo edificio. L’ampliamento previsto si configura come un’armonica prosecuzione dell’edificio esistente e si sviluppa prolungando l’attuale lato posto in aderenza al vano scale della sede municipale. Qui troverà sede la sala mensa con relativi locali di servizio: un luogo d’incontro per gli alunni di tutto il plesso scolastico e che si affaccerà sul giardino esterno.

Gli spazi destinati allo svolgimento delle attività scolastiche saranno collocati in un’area di due piani, fuori terra e comunque a un altezza inferiore all’edificio esistente al quale si giungerà dal corridoio.

All’esterno verranno realizzati orti didattici.

Non saranno costruiti ascensori interni, pertanto verrà data la massima attenzione all’abbattimento di tutte le barriere architettoniche. C’è tuttavia un ascensore che potrebbe essere utilizzato ma che si trova all’interno della sede comunale.

Le facciate verranno coperte da intonaco, mentre altre saranno rivestite di mattoni faccia a vista. La facciata nord avrà da una pensilina a protezione del nuovo ingresso della scuola e sarà dotata di ampie porzioni vetrate in corrispondenza degli spazi comuni al piano terra e al primo piano.

Parte integrante del progetto sarà, oltre all’ampliamento, la sistemazione dell’edificio esistente nelle sue porzioni che si innestano al nuovo fabbricato.

Saranno ricavati, inoltre, una sala consiliare ed un locale archivio-deposito da accorpare alla sede municipale al piano terra della scuola esistente. Mediante lievi modifiche sarà possibile mantenere l’accesso attuale in via Roma, oltre a quello previsto in via Fancelli. Saranno utilizzate tecnologie e materiali ecocompatibili, ed inoltre realizzati impianti all’avanguardia per permettere la riduzione del consumo di acqua potabile e il risparmio energetico con migliore isolamento termico.

La scuola dovrebbe essere pronta entro l’inizio dell’anno scolastico 2021-22. —

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi