Mantova va in controtendenza: aumentano sia i residenti che i nati

MANTOVA. Mentre, secondo l’Istat, in Italia la popolazione residente diminuisce e le culle si svuotano, Mantova va in controtendenza.

Al 31 dicembre 2019 rende noto il Comune certificando i dati Istat, i residenti hanno raggiunto quota 49.571, facendo segnare un +168 rispetto al 2018. Per trovare una popolazione superiore a quella di oggi bisogna risalire al 2015. Se si allarga lo sguardo fino al 2010, si nota che rispetto a quell’anno la popolazione è aumentata di 959 unità e di 900 rispetto al 2015. È aumentato anche il numero dei nati che nel 2019 sono stati 323 rispetto ai 307 dell’anno precedente. Anche i nuovi residenti presentano un saldo positivo di 526 unità a fronte dei 342 dell’anno prima. È cresciuto anche il numero delle famiglie, passate da 23.973 del 2018 a 24.155 del 2019.

Soddisfatto il sindaco Mattia Palazzi, in carica dal 2015: «Stiamo dimostrando concretamente che portare nuovi servizi come le navette, fare politiche vere per le famiglie, come i nidi comunali gratis, eliminare il degrado e realizzare in ogni quartiere servizi nuovi, ciclabili, aree verdi, luoghi dove socializzare inverte il trend storico. Prima i mantovani andavano a vivere fuori dalla città, in 4 anni 900 nuovi mantovani sono venuti a vivere in città da altri Comuni». —
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi