Il comitato civico: «Questa piazza diventi parco alcool free»

MANTOVA. «La rissa con coltelli e pugni dell’altra notte è solo la punta dell’iceberg di quanto accade di notte vicino ai chioschi». Il comitato civico per la tutela di piazza Virgiliana alza la voce e chiede interventi dopo i recenti episodi che hanno visto coinvolti gruppi di giovanissimi.

«I cittadini che vivono attorno alla piazza – le parole dei residenti – chiedono da tempo alle autorità (Comune, Questura, Prefettura) di far rispettare la legge e tutelare la fruibilità del giardino. Basta disco, vendita di alcool (magari a minori), assembramenti senza distanziamento, baby gang, schiamazzi e spaccio. Dopo ripetute richieste speriamo e chiediamo che vengano presi provvedimenti (e non solo parole) adeguati alla gravità della situazione che si ripete estate dopo estate. Piazza Virgiliana con il suo carico di storia torni alla sua vera destinazione d’uso: l’utilizzo per bimbi e anziani. Chiediamo che sia dichiarata parco "Alcool free", come nelle città civilmente più evolute». Tutte simili le testimonianze raccolte tra i residenti. Dai timori per gli assembramenti del weekend, con le preoccupazioni legate alla questione sanitaria, ai gruppi di ragazzi che si aggirano nella piazza negli altri giorni della settimana. La richiesta è di più controlli e più telecamere. «Capita di vedere ragazzini a terra tra le macchina a causa dell'alcool – sottolineano i residenti – bottiglie e bicchieri rotti, urla che impediscono di dormire a chi la mattina dopo deve andare al lavoro. In tanti hanno paura a portare fuori il cane la sera».



Sul tema interviene il consigliere comunale di Forza Italia, Pierluigi Baschieri. «Mi rivolgo agli assessori Rebecchi per la sicurezza urbana e Caprini per il welfare – dice – serve il pugno di ferro per individuare gli autori dei reati ma anche un progetto di recupero sociale. Chiedo di costruire un progetto che coinvolga i giovanissimi protagonisti di fenomeni di devianza sociale, le loro famiglie, le scuole e i servizi sociali-minorili. Obiettivo: recuperare ragazzi che un domani potrebbero andare ben oltre i reati legati alla microcriminalità». —


 

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

La guida allo shopping del Gruppo Gedi