Via libera al rondò delle Grazie: apre il cantiere da un milione

L’opera era attesa da anni, la soddisfazione del sindaco Bottani e della Provincia. Da ieri niente veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate su un tratto di Asolana

CURTATONE (Grazie). Festa grande ieri a Grazie per l’inizio dei lavori di costruzione della rotatoria che sorgerà all’intersezione tra la Padana Inferiore e l’Asolana. Un’opera a lungo invocata, che promette di aumentare la sicurezza e rendere più fluido il traffico in uno degli incroci strategici della rete stradale mantovana.

Il cantiere è stato tenuto a battesimo dal sindaco Carlo Bottani e dalla vicepresidente della Provincia, Francesca Zaltieri. Presenti anche gli amministratori dei Comuni limitrofi, il deputato leghista Andrea Dara e il consigliere regionale Pd Antonella Forattini. La cerimonia, svoltasi nel campo sportivo, si è aperta con la firma del contratto tra la Provincia, l’amministrazione comunale di Curtatone e la società Reggiani di Mantova, a cui è stata affidata la realizzazione dell’opera.


Subito dopo il rettore del santuario delle Grazie, don Giovanni Lucchi, ha impartito la benedizione al cantiere e ai presenti. «La rotatoria sarà pronta tra circa sei mesi – ha annunciato il sindaco – per anni abbiamo lavorato a questo progetto ed ora, dopo un proficuo gioco di squadra, finalmente lo vediamo decollare. È una grande gioia festeggiare l’avvio di un’opera fondamentale, non solo per la comunità di Curtatone, ma per tutta la provincia». Soddisfazione è stata espressa anche dalla Zaltieri: «È un giorno importante per lo sviluppo del territorio – ha detto – da tempo aspettavamo quest’opera, che snellirà il traffico nella zona ovest della periferia mantovana e potrà innestarsi all’autostrada Cremona-Mantova, se e quando verrà realizzata. Ora in Provincia stiamo lavorando per mettere in cantiere anche la rotatoria di Formigosa, fermata da alcuni impacci burocratici, e per eliminare gli impedimenti che ostacolano la costruzione del ponte di San Benedetto».

Il rondò di Grazie avrà un diametro di 70 metri ed un’unica corsia sull’anello. L’opera verrà a costare un milione di euro, di cui 250mila stanziati dal Comune di Curtatone e 750mila messi sul piatto dalla Regione, nell’ambito del “Patto per la Lombardia”. I lavori sono cominciati nel pomeriggio con l’installazione della segnaletica di cantiere. Contemporaneamente è entrata in vigore la prima modifica alla viabilità, che interessa da vicino gli autotrasportatori.

Da ieri ai veicoli con massa a pieno carico superiore a 3, 5 tonnellate è vietato transitare sull’Asolana, nel tratto che va dall’incrocio con la strada provinciale 23 fino all’intersezione con la Padana Inferiore. Il divieto, istituito per la sola direzione di marcia Goito-Mantova, resterà in vigore fino al termine dei lavori. I mezzi pesanti, ad eccezione di quelli che devono effettuare operazioni di carico e scarico, vengono dirottati sulla tangenziale che collega Rivalta a Castellucchio. –

Rita Lafelli . © RIPRODUZIONE RISERVATA.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi