Rimpasto in Regione? A rischio la Mazzali se la Magoni di FdI salta



MANTOVA. Tornano, in Regione, le voci di un possibile rimpasto di giunta che potrebbe avere strascichi mantovani. Oltre all’assessore alla sanità Gallera (Forza Italia), in bilico appare anche Lara Magoni di Fratelli d’Italia, assessore al turismo, il cui passaggio in giunta ha liberato il posto in consiglio regionale per la mantovana Barbara Mazzali eletta nello stesso collegio di Bergamo.

Il gossip politico estivo parlerebbe di un rientro in aula della Magoni (la legge consente al consigliere promosso in giunta di mantenere il suo posto in consiglio in caso di cessazione dalla carica di assessore) che farebbe decadere la Mazzali, entrata al posto dell’ex campionessa di sci. La quale sarebbe sostituita in giunta da Maullu, un ex forzista ora in FdI.

Questo scenario, però, è più fantapolitica che altro: per valorizzare una nuova risorsa si penalizzerebbe la Magoni che già aveva rinunciato a malincuore al seggio in parlamento, dove era stata eletta, per entrare in giunta regionale. Se fosse costretta ad andarsene, non la prenderebbe certo bene e FdI potrebbe ritrovarsi con un consigliere in meno. Meglio, dunque, non rischiare e, se proprio si volesse far posto a Maullu, si potrebbe coinvolgere il collega di partito e di giunta, nonché ex senatore per tre mandati, De Corato.

L’assessore alla sicurezza, infatti, potrebbe essere dirottato l’anno prossimo in consiglio comunale a Milano oppure, se andassero bene le elezioni, addirittura in giunta. Dove De Corato è già stato con gli allora sindaci Albertini e Moratti. Senza dimenticare che De Corato vanta una lunga frequentazione dell’aula meneghina durante la sua carriera politica essendo stato vicesindaco prima e vicepresidente del consiglio comunale poi .
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi