Contenuto riservato agli abbonati

Occhio sulle mafie: per le white list ora regole più rigide

Inserite nuove attività considerate a rischio infiltrazioni: entrano onoranze funebri, ristorazione e gestione rifiuti 

MANTOVA. Allarme mafia nel post lockdown. Edilizia, ristorazione, agroalimentare, gestione dei rifiuti, grande distribuzione. E un occhio particolare sulle ditte di onoranze funebri. Sono questi i settori che richiedono un monitoraggio stretto nella fase successiva all’emergenza sanitaria. Risale alla metà di aprile il diktat della direzione centrale anticrimine della polizia di Stato che aveva rilanciato un allarme dell’intelligence su come in questi mesi le mafie potranno approfittare della crisi.

Video del giorno

Omnia Mantova - Perché un ippopotamo, un coccodrillo e una balena in Palazzo Ducale?

La guida allo shopping del Gruppo Gedi