Mantova, minaccia la moglie con il coltello: arrestato

Le violenze andavano avanti da diciotto anni. Ora la donna si è trasferita assieme al figlio

ACQUANEGRA SUL CHIESE. L’escalation dei maltrattamenti in famiglia non si ferma. Venerdì 31 luglio i carabinieri di Viadana hanno arrestato e portato in carcere un 38enne di Acquanegra sul Chiese.

L’episodio che ha fatto scattare l’ordine di custodia cautelare si è verificato una settimana fa quando l’uomo, dopo una lite, ha minacciato la moglie con un coltello. La donna non l’ha denunciato, ma col figlio minore si è trasferita dalla madre in un comune dell’Alto Mantovano. Sentita dai militari ha raccontato di essere stata vittima di soprusi e vessazioni fin dal 2002, quindi per 18 anni.

Venerdì mattina i carabinieri hanno atteso che l’uomo tornasse dal lavoro e l’hanno portato in carcere su ordine del giudice per le indagini preliminari che ha accolto la richiesta della Procura. Gli uomini dell’Arma lanciano un pressante appello, invitando tutte le persone vittime di violenza a riferire in qualunque modo possibile la loro situazione, soprattutto in ambiente domestico. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi