Restyling del paese con i 100mila euro di fondi post-Covid

Boccata d’ossigeno per il Comune grazie agli aiuti regionali: sistemazione della piazza, asfalti, ciclabile e illuminazione

CASALROMANO. Anche Casalromano riceverà i fondi stanziati dalla Regione come aiuto per la ripresa economica, a seguito dell’emergenza causata dal Covid-19. In base al numero di abitanti (1500), al Comune sono stati assegnati 100mila euro, il 20 per cento entro quest’anno, il saldo tra 2021 e 2022.

Una cifra che non sembra importante in termini assoluti, ma che per un piccolo comune invece è ossigeno.


Ossigeno che permetterà - come spiega il sindaco Roberto Bandera - di riportare ordine, decoro, sicurezza in tutto il comune, con una miriade di piccoli interventi.

Tra questi interventi, c’è il completamento delle asfaltature del territorio, sia nel comune che nella frazione di Fontanella; poi c’è la riqualificazione della piazza principale del paese, quella davanti al Comune, piazza Cesare Battisti: anche qui nuovi asfalti, riordino dei parcheggi, rifacimento della segnaletica orizzontale, ripiantumazione di fiori e alberelli nell’aiuola centrale. E poi, in collaborazione con Sisam, si prevede l’installazione di una colonnina per la ricarica elettrica, una novità al momento per un piccolo comune.

«Pensiamo al futuro - spiega il sindaco - e poi abbiamo anche l’idea di acquistare due auto elettriche, una a disposizione degli uffici comunali e una da affidare in gestione ad una delle nostre associazioni per dare il via al trasporto protetto di persone anziane o comunque a chi ha difficoltà negli spostamenti, con un contributo minimo. Un servizio che ci è stato richiesto e che è molto importante per un comune dove vivono tanti anziani. Tutto questo però verrà realizzato prossimamente, non con questi fondi ma risorse pubbliche che verranno liberate il prossimo anno con l’estinzione di alcuni mutui».

Tra gli altri progetti c’è anche la riqualificazione della ciclabile che va da ponte a ponte «che da anni non viene sistemata» va avanti il sindaco e il completamento dell’illuminazione pubblica, terzo e quarto lotto, dal centro storico all’area industriale. «Uniremo con dei lampioni anche via De Gasperi a via Sant’Apollonio, in modo che anche di sera si possa passeggiare tranquillamente». Seguirà anche un piccolo ritocco ai parchi e il rifacimento dei marciapiedi in piazza Europa a Fontanella Grazioli. Tutti i progetti sono già stati approvati dalla Regione, in questi giorni si stanno affidando i lavori. «Contiamo - conclude Bandera - di compiere l’80% delle opere entro il 2020. Il resto il prossimo anno». —

D.M.. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi