L’acquedotto è terminato: via alle richieste di allaccio

Terminati i lavori per la distribuzione di acqua pubblica a Villa Cappella Il progetto è costato 240mila euro. Resta ancora la frazione di San Martino

CERESARA. Villa Cappella, frazione di Ceresara, ha il suo acquedotto. L’impianto è stato attivato agli inizi di giugno, ma di fatto, con l’asfaltatura dell’intera area, via Villa Belgiardino, è stato terminato a luglio.

E ora conta già diverse richieste di allaccio e posa di contatore e altre domande di preventivo sono state presentate nelle scorse settimane agli uffici di Sicam srl, la società del gruppo Sisam di Castel Goffredo, che gestisce il servizio idrico integrato per 20 comuni dell’Alto Mantovano.



I lavori realizzati da Sicam srl hanno comportato la posa di due chilometri di rete idrica e la predisposizione di un centinaio di allacci.

Complessivamente l’opera è costata 240mila euro, cifra interamente a carico della società.

L’acqua distribuita dall’acquedotto di Villa Cappella, che sgorga anche dalla piccola fontana posta nel centro dell’abitato e che l’Ats utilizza come punto di prelievo, proviene dai campi pozzi di Guidizzolo attraverso l’adduttrice Ceresara-Piubega-Gazoldo degli Ippoliti.

«Si tratta, come hanno certificato le analisi di potabilità della stessa Ats, di un’acqua oligominerale di ottima qualità» fanno sapere i tecnici di Sisam.

«Portare l’acqua in tutti i paesi – ha detto in proposito il presidente di Sisam spa Giampaolo Ogliosi – è il nostro obiettivo e la nostra missione, che stiamo perseguendo con impegno e costanza e direi che ci stiamo riuscendo».

Soddisfatta anche l’amministrazione comunale di Ceresara. «E’ un progetto cui tenevamo come Comune - spiega il vicesindaco Francesco Bonfante - Già iniziato un paio di anni fa e ora arrivato al completamento. L’intera opera possiamo dire che è stata terminata un mese fa con il ripristino degli asfalti intorno all’acquedotto, e ora stiamo raccogliendo le richieste per gli allacciamenti da parte sia di privati (ci sono circa settanta famiglie nelle frazioni, ma gli allacci a disposizione sono anche superiori) che delle aziende dell’area artigianale-industriale presenti nella frazione. L’acqua è già stata analizzata e ha ottenuto il via libera dagli enti sanitari alla distribuzione. Tutti i parametri in regola, è un’acqua sicura. Non c’è l’obbligo di allacciarsi all’acquedotto comunale, chi vuole può mantenere il proprio pozzo privato. Quest’acqua ha il vantaggio però che viene controllata regolarmente. In un futuro, insieme a Sisam cercheremo di raggiungere anche l’altra frazione di Ceresara, San Martino Gusnago, che è ancora priva dell’acquedotto».

Sicam e il Comune informano che chi intendesse fare richiesta di preventivo per la posa dei contatori e l’allaccio può presentare domanda agli uffici del gruppo Sisam, in largo Anselmo Tommasi, 18, a Castel Goffredo, oppure per maggior comodità può scaricare il modulo richiesta preventivi dal sito www.sisamspa.it e dopo aver compilato i documenti inviarli via mail all’indirizzo: richiesta.preventivi@sisamspa.it.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La fuga disperata dalla trappola russa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi