Mantova, cane nell’auto al sole: lo salva un poliziotto

È stata un’automobilista, dopo aver parcheggiato, a notare il cane nell’auto al sole. «Ha la lingua fuori e il muso accostato al finestrino, come se cercasse uno spiraglio per respirare... e non ha nemmeno la ciotola dell’acqua» ha raccontato alle guardie giurate del Poma. Le quali, a loro volta, hanno allertato il posto di polizia dell’ospedale

MANTOVA. È stata un’automobilista, dopo aver parcheggiato, a notare il cane nell’auto al sole. «Ha la lingua fuori e il muso accostato al finestrino, come se cercasse uno spiraglio per respirare... e non ha nemmeno la ciotola dell’acqua» ha raccontato alle guardie giurate del Poma. Le quali, a loro volta, hanno allertato il posto di polizia dell’ospedale.

Così, accanto alla Golf grigia, in sosta nel parcheggio del Poma, s’è riunita una piccola folla di curiosi. Alcuni di loro pronti a rompere un finestrino se le condizioni del cane – un meticcio di taglia media – fossero peggiorate. Erano le 9.30, ma secondo i testimoni l’auto era già rovente. A risolvere la situazione, il poliziotto in servizio al Poma che ha rintracciato la donna e al telefono l’ha invitata a correre al parcheggio. Al suo arrivo è scoppiata in lacrime: «Ero a fare una visita, al mio cane voglio bene...».
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi