Scuola in regola contro il Covid: a Bozzolo ecco il camion di banchi nuovi

Arrivata la dotazione di arredi in linea con le direttive ministeriali. Spesi quasi 100mila euro: polemica social. Torchio: «Acquisto necessario»

BOZZOLO. Le scuole di Bozzolo si preparano all'avvio dell'anno scolastico. La mattina del 21 agosto è arrivata la fornitura tanto attesa: nuovi banchi scolastici che il Comune aveva ordinato con un investimento di circa centomila euro. Si tratta di 106 banchi di dimensione 70 centimetri per 50, con relative sedie: 76 sono andati alle medie e 30 alle elementari. In più sono arrivati quattro tavoli da 130 centimetri per 65, e 12 seggioloni per la scuola materna.

«Sono stati prodotti da una ditta veneta – spiega il sindaco Giuseppe Torchio – e sono conformi alle direttive emanate dal ministero per quanto riguarda le dimensioni e la conformazione. Per fortuna siamo stati rapidi a commissionare l’ordine. Gli arredi stanno andando a ruba».

Del tutto simili ai banchi tradizionali, i banchi verranno sistemati in ciascuna aula rigorosamente a distanza l’uno dall’altro (le regole del ministero prevedono un metro tra gli alunni). Per aiutare a mantenere queste distanze sono state tracciate con il nastro adesivo rosso alcune linee con la posizione di ciascun banco. Lo stesso è stato fatto per delimitare lo spazio che va dalla cattedra alla lavagna.

«Sfiora i centomila euro l’impegno del Comune: 15mila euro il finanziamento Pon (Ue) per il sostegno all’adeguamento scolastico Covid» dice Torchio. La notizia, data dal sindaco su Facebook, ha alimentato una piccola polemica: «Qualcuno ha gridato allo spreco di fondi, ma senza questo acquisto non si aprono le scuole».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi