In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Casa del giovane pronta a riaprire: festa in musica

Appuntamento il 5 settembre: dalle 17 le esibizioni degli allievi della scuola di musica Pastorius. Le due nuove titolari: spazio a incontri ed eventi culturali

Luca Cremonesi
1 minuto di lettura

CASTEL GOFFREDO. Il prossimo 5 settembre riapre le porte il bar de La Casa del Giovane, la storica struttura di via Botturi di proprietà della parrocchia. L’attività è chiusa da marzo a seguito delle disposizioni legate all’emergenza sanitaria. Da quell’esperienza il bar sembrava destinato a non riaprire più e invece si riparte grazie a La Baya, la società formata da Gloria Bergamini di Castel Goffredo, e Ornela De Giosa, castellana di origini argentine.

«Questo mix sarà parte del nuovo corso del bar – spiega entusiasta Gloria Bergamini – perché queste due tradizioni che ci rappresentano saranno parte del percorso di continuità e di innovazione che abbiamo in mente». Questa storica attività è da sempre legata alla parrocchia, «e questo legame resta e si rafforza, grazie anche a eventi e occasioni di riflessione che vogliamo realizzare; allo stesso tempo puntiamo a portare innovazione che consenta questo ampio spazio di essere sfruttato al meglio» spiega sempre la Bergamini.

Il bar, dunque, resterà aperto dalla mattina alla sera, con piccole pause fra la mattina e il primo pomeriggio: «Proseguiremo sulla scia di quanto fatto fino ad ora, e cioè con un servizio bar e con uno spazio che vogliamo sia punto di riferimento per eventi culturali, serate di intrattenimento e occasione di incontro».

Per l’inaugurazione ufficiale, a partire dalle 17, ci sarà la prima sinergia con un’altra storica attività del paese, e cioè la scuola musicale J. Pastorius. I ragazzi della scuola daranno vita a diversi show live per festeggiare con la buona musica la riapertura di questo bar. A seguire, alla sera, festa con dj set.

Un’apertura in grande stile «con la speranza che questo posto continui ad essere punto di riferimento per i giovani, e non solo, del paese».

In questi giorni, dunque, le due ragazze sono al lavoro per preparare il locale alla riapertura. La Baya è anche il nome della società che la Bergamini e la De Giosa hanno creato per gestire questo bar che si trova in posizione centrale, davanti al museo Mast e alla chiesa, e accanto alla piazza principale del paese. In caso di pioggia la festa verrà spostata all’interno del bar.


 

I commenti dei lettori