Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, il quartiere si schiera con Rampi contro la movida. «La situazione è insostenibile»

Una sessantina di residenti solidarizza con il portavoce del Comitato e accusa:  «Da anni soffriamo i rumori e il degrado causato dal locale e nessuno fa nulla»

MANTOVA. Il Comitato tutela di piazza Virgiliana, gli abitanti del quartiere e alcuni cittadini, in tutto 56 persone, si schierano con Paolo Rampi, il portavoce del Comitato che sabato sera è stato coinvolto in un litigio con i gestori del chiosco di piazza Virgiliana mentre stava filmando presunti assembramenti attorno al locale.

Lo fanno con una lettera alla Gazzetta in cui esprimono «solidarietà e vicinanza» al loro portavoce, impegnato «nell’ennesimo tentativo di documentare una serie di disagi che si presentano da anni senza che si sia trovata, e forse nemmeno realmente cercata, una soluzione che permettesse di arrivare a una situazione di normalità per il quartiere e i suoi abitanti».


Il disagio dei residenti di...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi