Il Premio Acerbi prende il via domenica da piazza Mazzini

CASTEL GOFFREDO. Il premio Acerbi riparte domenica dalle 10 in piazza Mazzini, in concomitanza con “Libri Sotto i Portici”. «La location è stata scelta perché centro del paese, ma anche luogo aperto a chiunque voglia fermarsi incuriosito, anche solo per pochi minuti – dicono dall’associazione–. Abbiamo riflettuto sul fatto che il prestigio raggiunto dal premio Acerbi, anche grazie alle eminenti personalità che intervengono in qualità di giuria scientifica e quali esperti di letteratura straniera, rischiava erroneamente di essere frainteso come elitario, facendo perdere il contatto con i cittadini castellani, veri protagonisti lettori e votanti. Per questo l’associazione sta lavorando per offrire l’opportunità di partecipare alla lettura soprattutto ai giovani, per tramandare ai posteri l’amore per la conoscenza degli altri popoli, nata da Giuseppe Acerbi e accresciuta nel nostro paese attraverso il premio letterario a lui dedicato».



Questa ventottesima edizione, dedicata alla letteratura svedese, si presenterà ai lettori ed alla cittadinanza in una veste nuova e fresca per rinnovarsi, pur mantenendo fermi i principi cardine con cui il premio letterato è stato creato e si è sviluppato in questi anni. L’evento si aprirà con la firma del “Patto di Lettura per la città di Castel Goffredo”.

L’amministrazione, in particolare la biblioteca comunale, e le associazioni culturali che si occupano di cultura sottoscriveranno pubblicamente un accordo con il quale si impegnano a promuovere e divulgare la lettura.

Nel corso della mattinata, mentre si svolgerà lo spoglio delle schede per proclamare il vincitore, ci sarà l’intervento sulla letteratura del Nord Europa di Katia De Marco. I libri in gara sono: Il centenario che voleva salvare il mondo di Jonas Jonasson, La lettera di Gertrud di Bjorn Larsson e La confraternita dei mancini di Hakan Nesser. –

L. C. . BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Video del giorno

Ucraina, la fuga disperata del caccia russo in fiamme

La guida allo shopping del Gruppo Gedi