Via alla Millenaria di Gonzaga: la sfida di una fiera nell’era del Covid-19

Al massimo 4.500 persone per volta e percorsi strutturati. Il 4 settembre alle 21 si parla di Dop e fake news con l’assessore regionale

GONZAGA. Al via il 4 settembre la fiera Millenaria di Gonzaga, tra le primissime fiere italiane a ripartire dopo l’emergenza Covid-19. Un vero e proprio laboratorio, quindi, che sarà osservato attentamente da tutto il panorama delle manifestazioni fieristiche nazionali. La Millenaria ha messo in campo un corposo pacchetto di misure per garantire la sicurezza sanitaria di visitatori e lavoratori, oltre a una completa revisione degli spazi espositivi, allargando i percorsi e prevedendo ampi spazi aperti.

Gli ingressi sono contingentati (massimo 4.500 in contemporanea) e controllati. Verrà rilevata la temperatura corporea all’ingresso. Il visitatore dovrà dire ad alta voce ad un addetto munito di computer, il proprio nome cognome e provincia di provenienza. Questi dati resteranno registrati per 14 giorni. Obbligatori l’uso della mascherina e il rispetto dei percorsi di visita, controllati e strutturati per garantire il distanziamento.

Tanti i contenuti di questa edizione che si propone come “la Millenaria della resilienza” e che vuole analizzare come la crisi-Covid possa incidere sulla nostra società e sulla nostra economia, in particolare sull’agroalimentare, offrendo spunti di riflessione e ipotizzando nuovi modelli. Su questa traccia, l’evento di apertura (il 4 settembre alle 21 nello spazio spettacoli del padiglione zero – posti da prenotare: 3491569521) sarà dedicato all’agroalimentare d’eccellenza, tra fake news e rilancio. “La forza dell’agricoltura” è il titolo del dibattito, condotto dal presentatore Rai Tinto, con l’assessore regionale all’agricoltura Fabio Rolfi e i presidenti dei consorzi Grana Padano, Renato Zaghini, e Parmigiano Reggiano, Nicola Bertinelli.

Nel programma della serata anche lo showcooking del melone mantovano Igp (alle 20. 30) “La frutta in cucina: melone dolce e salato”. Tante le attività per i più piccoli con il battesimo della sella con i pony (alle 18), i burattini di Giorgio Gabrielli (alle 19) e il racconto animato di Alice Musmeci dedicato a Gonzaga e alla sua fiera (alle 20. 15). Inoltre, allo stand Coldiretti assistenza e informazioni con la presenza dell’esperto Epaca.

Il 5 settembre alle 21 un altro degli appuntamenti più attesi: “Nuovo umanesimo rurale”. Protagonista il poeta e “paesologo” Franco Arminio che dialogherà con alcuni sindaci mantovani e bergamaschi.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Successo per la Buratto e Ocm al Sociale di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi