La baby gang dei piromani avrebbe appiccato altri incendi

Sui telefonini le immagini di altri roghi. I carabinieri continuano le indagini. I due ventenni finiti in carcere sono stati messi agli arresti domiciliari