Contenuto riservato agli abbonati

«Solo la metà a bordo»: il trasporto pubblico a Mantova regge l’urto dell’avvio

Tanti genitori hanno preferito  accompagnare i figli in auto. Gli autisti: non c’è stato  bisogno di contare i passeggeri per far rispettare le distanze

MANTOVA. Numeri esigui e lontani da quelli registrati negli anni passati. Il trasporto pubblico era tra gli attori maggiormente sotto i riflettori in questo primo giorno di scuola. Ad annullare i timori per i possibili assembramenti e le preoccupazioni degli autisti, chiamati a gestire il numero delle persone a bordo, è stata la scarsa affluenza di studenti.

Le prime stime di Apam parlano di un numero di passeggeri nella mattinata di lunedì 14 settembre pari al 50% di un qualsiasi primo giorno di scuola degli ultimi anni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi