Costani lancia l’allarme: «Situazione ambientale tutt’altro che serena»

Incontro organizzato oggi da M5S e Salute Ambiente Futuro 

MANTOVA. «Durante il mandato del sindaco uscente l'aumento della superficie inquinata nel polo chimico è stato del 40%». Il tema ambientale è stato il cuore dell'incontro organizzato oggi da M5S e Salute Ambiente Futuro alla sala d'Este. Diversi gli argomenti toccati dal deputato Alberto Zolezzi nel suo intervento.

«In base ai dati Arpa Lombardia - ha commentato - il confronto tra la superficie interessata dal surnatante nel 2017 e nel 2019 vede un incremento pari al 65%. Sempre secondo la relazione, questo testimonia che l'attività di recupero del surnatante non è del tutto efficace. Tutto questo mette a rischio la falda che scorre indisturbata verso le aree umide e il Mincio. Serve una commissione comunale che si interfacci con tutti gli attori legati al Sito di interesse nazionale. Senza dimenticare cartiera, inquinamento del canale diversivo, depuratore. Tutti aspetti che hanno portato molte persone ad andarsene dai quartieri vicini. E pensare che il sindaco pensa alla balneabilità dei laghi».


Sul tema cartiera ha incentrato il suo intervento Paolo Rabitti, candidato nella lista Saf. «La città è tenuta all'oscuro su fatti fondamentali. L'incidente probatorio del Gip che deve stabilire molte cose, tra cui la natura del rifiuto che inonda l'area della cartiera, si è chiuso? E con quali risultati? Non sappiamo se la richiesta della procura sia stata ritenuta fondata e quindi se si debba andare o meno a giudizio. Inoltre, visto che la cartiera può usare solo una piccola quantità di carta e cartone che risulta dalla raccolta differenziata dei rifiuti urbani, dove pensa Progest di smaltire le 100 mila tonnellate di rifiuti sequestrati? Per caso pensano di riaprire le vecchie discariche?».

Presente il candidato sindaco Gloria Costani. «La situazione ambientale è tutt'altro che serena - spiega - non siamo contrari a nuovi insediamenti, ma non devono aggravare questa situazione».


 

Video del giorno

Riaperto il ponte: Mirasole ora respira

La guida allo shopping del Gruppo Gedi