Lavoro al femminile: la Levoni inserita tra le 200 aziende al top

CASTELLUCCHIO. Anche un salumificio può puntare in modo deciso sul lavoro femminile: la Levoni, infatti, compare tra gli Italy’s Best Employers for Women 2021, la ricerca che premia i duecento più meritevoli datori di lavoro in Italia, per il rispetto dei diritti delle donne, realizzata dall’Istituto Tedesco Qualità ITQF.

Con una presenza femminile pari al 60 per cento del totale dei dipendenti per le attività d’ufficio e al 20 per cento per il comparto lavorazione e trasformazione delle carni, l’azienda mantovana raggiunge un importante riconoscimento in tema di cultura d’impresa, pari opportunità e carriera femminile.


Daria e Marella Levoni, la prima responsabile dell’area ricerca e sviluppo, la seconda dell’area comunicazione, commentano così il riconoscimento: «In un settore per tradizione molto maschile come quello dei salumi, nella nostra azienda cerchiamo di valorizzare anche i talenti più prettamente femminili, convinti che l’apporto di donne e uomini insieme renda qualsiasi risultato più completo ed efficace».

Lo studio, che nella sua prima edizione ha considerato oltre duemila fra le principali aziende in Italia, è realizzato attraverso una metodologia nota come social listening, che si basa sull’ascolto del web nella valutazione delle aziende.

Sempre più spesso, infatti, dipendenti e consumatori utilizzano i social media per esprimersi. I commenti degli ultimi dodici mesi relativi alle tematiche cultura d’impresa, pari opportunità e carriera femminile, sono analizzati ed elaborati mediante algoritmi che li ricercano su tutto il web in lingua italiana (social media, blog, forum, portali news e video). L’intelligenza artificiale controlla ogni frammento di testo e ne considera il tono, riconoscendolo come positivo, negativo o neutrale. —

Video del giorno

Riaperto il ponte: Mirasole ora respira

La guida allo shopping del Gruppo Gedi