La Città ideale si attrezza anche per il turismo inclusivo

Sabato 26 la presentazione del primo percorso culturale dedicato alle persone con disabilità motoria. Si lavora per ripetere l’esperienza

SABBIONETA. Turismo inclusivo, senza barriere: le perle della Piccola Atene risplendono, per tutti. Sabato 26 settembre a Sabbioneta verrà presentato il primo percorso culturale dedicato al turismo accessibile, nello specifico alle persone con disabilità motoria.

Il progetto è stato ideato dalla guida turistica Lara Casali in collaborazione con il blog Pepitosa della giornalista Valentina Tomirotti e in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Sabbioneta, l’Ufficio Unesco Mantova e Sabbioneta e con Gti (Guide Turistiche Italiane).


Due le partenze, alle 10 e alle 16, con un piccolo spunto enogastronomico, per scoprire la Città Ideale di Vespasiano Gonzaga e alcuni dei suoi monumenti solitamente inaccessibili a chi si muove sulla sedia a rotelle, ma che almeno per un giorno potranno sfoggiare un ingresso particolare.

Il percorso “Sabbioneta ciottoli e rotelle” rientra nel calendario di manifestazioni ed eventi nazionali legati al Disability Pride, in contemporanea con le celebrazioni delle Giornate Europee del Patrimonio.

«La provincia di Mantova è quasi interamente fruibile dai visitatori con disabilità – spiega Casali –. La città, Solferino e molti altri luoghi di interesse sono attrezzati bene, mentre purtroppo i monumenti di Sabbioneta sono off limits. Da una chiacchierata informale con Valentina (Tomirotti, ndr) è nata l’idea di concretizzare un qualcosa che non è mai stato fatto: il 26 settembre, per esempio, per la prima volta il Teatro all’Antica sarà visitabile dalle persone con disabilità motoria. In generale renderemo visibili le bellezze della Piccola Atene a chi non ha mai potuto ammirarle. Ovviamente – dice ancora la guida turistica – lavoreremo perché questa iniziativa non rappresenti un unicum: c’è molto da migliorare ma esistono tutte le condizioni, a partire dalla disponibilità delle istituzioni, per continuare sulla strada dell’inclusione».

Insomma, la strada è tracciata, anche a Sabbioneta.

Il costo della visita è di 10 euro a persona e, per ovvi motivi di sicurezza, la prenotazione della partecipazione è obbligatoria.

Per ulteriori informazioni si può inviare un messaggio WhatsApp al numero di telefono 349 8657806 o inviare un messaggio di posta elettronica all’indirizzo mantuaonline@gmail.com. 
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi