Mantova calcio, c’è la fumata bianca: Ganz colpo grosso in attacco

Svolta nel mercato biancorosso con la firma del quotato attaccante figlio d’arte

MANTOVA. Il colpo di scena stavolta non c’è stato. E per il Mantova è sicuramente un bene. Trovato l’accordo, fatta la punta: l’Acm potrà contare su Simone Andrea Ganz nella stagione che scatterà ufficialmente domenica (lo sciopero dei giocatori è stato revocato). Il 24 settembre la fumata bianca in Viale Te (manca solo l’annuncio ufficiale), con il giocatore che ha lasciato Ascoli e che si trasferirà in città per partecipare - presumibilmente oggi - al suo primo allenamento con i nuovi compagni. Un colpo ad effetto per una neo promossa che riesce ad accaparrarsi un giocatore di categoria superiore sul quale c’erano gli occhi di diversi club. Ganz, figlio d’arte visto che il padre è l’indimenticato bomber di Inter e Milan (el segna semper lu), arriva dall’Ascoli dove però non ha avuto spazio nell’ultimo scorcio di stagione. Cresciuto nel Milan, ha trovato spazio anche in prima squadra sotto la guida di Massimiliano Allegri fino al clamoroso esordio in Champions League nel 2011. Giocò infatti contro il Bate Borisov sostituendo nel finale Robinho.

È stato anche capocannoniere del Torneo di Viareggio nel 2013. Poi le parentesi Lumezzane e Barletta prima di sbarcare a Como. Con i lariani due stagioni (tre se si conta anche il ritorno in riva al lago manzoniano nel 2019) condite dalla promozione in serie B e 34 reti all’attivo. Poi lo sbarco a Verona sponda Hellas (4 reti in B nel 2016/2017) e infine il passaggio prima al Pescara e poi all’Ascoli. A livello di caratteristiche tecniche si tratta di un punta in grado di spaziare su tutto l’arco offensivo, con uno spiccato senso del gol che lo hanno resto uno dei giocatori più incisivi negli ultimi 16 metri.
Ganz non sarà presente a Fermo. Da una parte gli adempimenti burocratici e dall’altra la volontà di non “bruciarlo” dopo un lungo periodo di inattività post lockdown. Queste le linee guida che faranno slittare l’esordio dell’attaccante in biancorosso al match casalingo contro il Carpi. Il probabile slittamento del campionato però potrebbe venirgli in soccorso e dargli tempo per inserirsi nel mondo Acm.

Con il suo arrivo il mercato del Mantova ha innescato la quinta, con l’idea portata avanti dal ds Emanuele Righi di chiudere i conti senza però lasciarsi prendere dalla foga. Tradotto: non è ancora finita. Ulteriori sviluppi potrebbero esserci durante la prossima settimana, giusto per puntellare una rosa che a livello numerico ora inizia ad avere una fisionomia definita.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi