Contenuto riservato agli abbonati

Tamponi più veloci a Mantova, nasce la rete: quattro centri divisi per tipo di paziente

Risposte in 12-48 ore. I test per le scuole inviati a Modena. In campo i laboratori di Poma, Zooprofilattico e Suzzara 

MANTOVA. Mantova sta sfiorando i 60mila tamponi eseguiti dall’inizio della pandemia, con un picco di 9mila al mese ad aprile e maggio. Una marea di test che rischia di non rallentare nelle prossime settimane alla luce dei dati sulla diffusione del contagio che a livello nazionale registra continui incrementi. Una consistente mole di lavoro che coinvolge il laboratorio di analisi del Carlo Poma diretto da Beatrice Caruso, ormai da mesi in stretto contatto con Ats Val Padana, istituto zooprofilattico Lombardo-Emiliano e recentemente con l’ospedale Montecchi di Suzzara, entrato a far parte della rete mantovana per velocizzare le risposte dei tamponi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova: il ministro Giorgetti in visita alla Corneliani

La guida allo shopping del Gruppo Gedi