Violenta lite in un bar del centro di Mantova: interviene la polizia

Coinvolte cinque persone tra le quali tre pregiudicati: un denunciato, misure di prevenzione per gli altri

MANTOVA. La lite è scoppiata all’improvviso ai tavolini del bar Hemingway, in via Principe Amedeo. Banali, e non meglio precisati, i motivi della contesa. Cinque le persone in lizza che si sono prese a spintoni e pugni. La notizia del putiferio in corso è arrivata alla questura grazie a una telefonata del personale del bar.

Così, poco dopo le 20 di lunedì, è intervenuta una pattuglia della squadra volante. Identificati i presenti, gli agenti hanno accompagnato in questura e denunciato per rifiuto di fornire le generalità F.C., un 57enne con precedenti per truffa, ricettazione, rapina, minaccia, estorsione, lesioni, percosse, sequestro di persona, violenza sessuale, porto abusivo di armi e stupefacenti.

Dei cinque coinvolti, tra cui una donna, tre sono pregiudicati: oltre al 57enne denunciato ci sono B.G., 62enne che ha avuto grane per porto abusivo di armi, lesioni, associazione mafiosa, droga, minacce, estorsione e rapina; e Z.C. 29enne con precedenti per furto, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e spaccio. Nei confronti di B.G. e Z.C., il questore Paolo Sartori ha disposto la misura di prevenzione personale dell’avviso orale. Per F.C., invece, ha disposto la richiesta della sorveglianza speciale al tribunale distrettuale.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi