Lanza è il nuovo presidente dello Iom, ecco la mappa delle deleghe

«Prendere il posto di Anserini che rimarrà come presidente onorario, mi carica di tante  responsabilità: a lui vanno i nostri ringraziamenti»

MANTOVA. Luciano Lanza è il nuovo presidente dello Iom. Tra i punti già segnati in agenda ci sono favorire l’assistenza domiciliare a malati terminali, istituire borse di studio in campo oncologico, l’organizzazione di un corso di formazione per volontari. Nei giorni scorsi si è svolto il primo direttivo per la nomina delle cariche e la consegna delle deleghe. Lanza, da sei anni presidente dell’associazione Camper solidale, ha preso il posto dello storico presidente dell’Iom Attilio Anserini, che ha ricevuto la presidenza onoraria. Le deleghe sono state così distribuite: a Lanza pubbliche relazioni, affari generali e ordinamento amministrativo, alla vice Mara Grossi rapporti economici finanziari, a Lella Borghi formazione volontari, progetti ed eventi culturali, a Mara Furlani coordinamento generale volontari, ad Alessandra Troni manifestazioni e promozioni di socialità, a Paolo Virgili gestione archivio-documenti, a Cristian Bertellini coordinamento organizzativo.

«Mi auguro di riuscire a portare avanti un compito importante e impegnativo all’interno di una grande famiglia - commenta il presidente dell’associazione - insieme ad un gruppo straordinario di volontari. Prendere l’incarico ricoperto da Attilio Anserini è per me grande soddisfazione, ma al tempo stesso mi carica di tante responsabilità. Attilio è stato, e mi auguro continuerà ancora ad esserlo, un riferimento fondamentale per lo Iom. Desidero rivolgere a lui e ad Adelelmo Spagna i miei ringraziamenti». Per informazioni telefonare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 allo 0376-223502. La sede è nella palazzina 25A dell’ospedale Carlo Poma.



 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi