Contenuto riservato agli abbonati

Via libera del ministero ai fondi per l’edilizia: A Mantova 5 milioni

In arrivo 4.872.904 euro per la manutenzione e l’efficientamento energetico delle scuole superiori. Lo annuncia il parlamentare mantovano del Movimento cinque stelle, Alberto Zolezzi

MANTOVA. «In arrivo per Mantova e provincia 4.872.904 euro per la manutenzione e l’efficientamento energetico delle scuole superiori». Lo annuncia il parlamentare mantovano del Movimento cinque stelle, Alberto Zolezzi, commentando il via libera all’assegnazione agli enti locali, in particolare le Province e le città metropolitane, di 855 milioni di euro per l’edilizia scolastica stanziati in luglio dal ministero della pubblica istruzione.

I fondi sono dedicati a interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico del patrimonio di edilizia scolastica nazionale che, come accade anche nella nostra realtà, necessita di robuste operazioni di ammodernamento. Il decreto già firmato dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è stato controfirmato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. In tutto sono 104 gli enti finanziati con questo stanziamento.


«I fondi per l’edilizia scolastica unitamente ai concorsi previsti nel mese di ottobre stanno garantendo, sia sul territorio che a livello nazionale, scuole più sicure e di qualità» dichiara il deputato Alberto Zolezzi.

Gli enti locali interessati dovranno presentare al Ministero dell’Istruzione, entro il prossimo 17 novembre, gli elenchi degli interventi da finanziare, indicandone anche l’ordine di priorità (nei limiti delle risorse disponibili).

«È sicuramente una buona notizia – commenta Francesca Zaltieri, consigliere provinciale di Italia Viva con delega all’edilizia scolastica e all’istruzione – perché le nostre scuole sono una grande risorsa per la crescita di ragazze e ragazzi, ma sono spesso in edifici molto datati (alcuni antichi e di grande valore storico) e che necessitano di costosi e frequenti interventi di manutenzione straordinaria. Naturalmente ci metteremo subito al lavoro per valutare le priorità e inviare la nostra lista al Ministero per ricevere il prezioso finanziamento. Avremo così la possibilità di rinnovare gli impianti di riscaldamento secondo criteri di sostenibilità ed efficienza. Non solo. L’emergenza Covid ha messo in evidenza la necessità di rivedere gli spazi delle scuole e la loro sicurezza per studenti e personale sotto il profilo sanitario».


 

Video del giorno

"Ho convinto i grandi a installare i pannelli solari e a 11 anni sono alfiere della Repubblica"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi