L’avvio del Palazzi-bis a Mantova: aprono i primi due cantieri

A inizio novembre l’inizio della riqualificazione di piazza 80esimo Fanteria. E dal 27 ottobre a Formigosa scattano gli interventi per sistemare la piazza

MANTOVA. Fine ottobre doveva essere e fine ottobre sarà. Approvati i progetti e fatte le gare d’appalto, i lavori per la riqualificazione di piazza 80° Fanteria, porzione nobile del centro storico ultimamente decaduta, e di piazza Diaz a Formigosa, possono partire. Sono i primi cantieri del Palazzi-bis, richiesti a gran voce dai residenti all’amministrazione nel precedente mandato e che saranno finanziati con i 700mila euro stanziati dalla Regione nell’ambito delle misure per rilanciare l’economia lombarda dopo la mazzata del lockdown.

La delibera del Pirellone prevedeva che i lavori finanziati dovessero essere consegnati entro il 31 ottobre prossimo, pena la revoca dei soldi ricevuti. Il Comune di Mantova, nonostante il periodo elettorale intercorso nel frattempo, si è dato da fare e ha rispettato i tempi prefissati: la consegna avverrà entro fine mese mentre i lavori veri e propri inizieranno ai primi di novembre per quanto riguarda piazza 80° Fanteria e, qualche giorno prima, comunque entro il 31, quelli per piazza Diaz.

I lavori in piazza 80° Fanteria sono stati aggiudicati alla Igc di Buscoldo di Curtatone per un ammontare di 128.660 euro (Iva compresa), con uno sconto dell’1,79% sulla base d’asta, compreso l’abbattimento delle barriere architettoniche per completare l’intervento sulla piazza. A disposizione, per gli imprevisti, restano altri 51.340 euro.

Come diventerà quella zona compresa tra il retro del supermercato Carrefour, il parcheggio a triangolo e la strada che gira attorno alla piazza? Il progetto, redatto dalla Soprint srl di Mantova, sarà svelato nei suoi dettagli oggi in conferenza stampa. In generale, si può dire che il parcheggio non sarà toccato e sarà mantenuta l’attuale viabilità.

Di nuovo ci saranno le pavimentazioni che allargheranno la zona pedonale e disegneranno nuovi percorsi. Nuova anche l’area verde con piante che faranno ombra a panchine e altri elementi di arredo urbano. Sarà poi rafforzato il collegamento fisico tra la galleria San Maurizio e la galleria Ferri (in corso Libertà), attraverso una successione di passaggi pedonali rialzati e spazi pubblici, con il riallineamento di marciapiedi e pavimentazioni per eliminare qualsiasi barriera architettonica e incentivare la frequentazione di quella porzione di città.

L’obiettivo è quello di collegare piazza 80° Fanteria al resto del centro dopo che per anni ne è rimasta ai margini, preda del degrado (risente gli effetti dell’antistante, turbolenta, piazza Cavallotti) e della crisi economica.

Martedì 27 partiranno, invece, i lavori di riqualificazione della piazza Diaz, a Formigosa, che dureranno 90 giorni. L’appalto è stato vinto dalla ditta Roffia srl di Marcaria con uno sconto dl 3,50%, per un totale di 138.226 euro (Iva compresa). Per imprevisti si potrà contare su altri 31.774 euro.

Il progetto è stato redatto dallo studio associato Archiplan di Mantova. I lavori si suddividono in due parti. La prima riguarda il completamento, con il tratto lato chiesa, della ciclopedonale lungo via Formigosa fino a piazza Diaz; la seconda, la riqualificazione della piazza con nuove pavimentazione e illuminazione. Saranno valorizzati anche il monumento e il sagrato. Previsto anche un tratto di marciapiede verso la scuola.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi