Contenuto riservato agli abbonati

Il patron dei cinema mantovani: «Non mollo. Anzi, investo»

Il patron di Ariston e Cinecity: «Alla riapertura troverete le sale abbellite». La Campogalliani: «Programma solo rinviato»

MANTOVA. La scure del nuovo Dpcm è caduta inesorabile anche su cinema e teatri. Le indiscrezioni dei giorni scorsi lasciavano poche speranze agli operatori del settore. L'ufficialità del provvedimento costringerà a una nuova serrata.



Paolo Protti, titolare delle multisale Cinecity e Ariston, articola una riflessione ad ampio raggio.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

L'industriale dona due milioni al Comune e posa la prima pietra dell'asilo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi