Contenuto riservato agli abbonati

Nuova asta per l’area ex Lago Paiolo di Mantova

Oasi di biodiversità: il Gruppo naturalistico mantovano trova testuggini e rane che in zona si pensavano estinte. E nasce un’idea: l’acquisto collettivo

MANTOVA. «Destinazione economica, commerciale e residenziale» ripete il nuovo avviso di vendita, il terzo, per il 12 novembre. «Uno scrigno di biodiversità da restituire ai cittadini» scandisce e si oppone il Gruppo naturalistico mantovano presieduto da Sonia Braghiroli, che ha individuato due specie considerate ormai estinte. L’area in questione è quella dell’ex Lago Paiolo, quasi 100mila metri quadrati a sud della città, tra le vie Nenni e Donati e l’accesso all’ospedale nuovo.

Video del giorno

Mantova, a bosco Virgiliano l'oasi per gli animali selvatici feriti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi