Addio al sindaco Annoni Con lui ci fu l’acquisto di palazzo Gonzaga

VOLTa mantovanA

Il paese di Volta Mantovana piange la scomparsa del cavalier Virginio Annoni, di 86 anni, ex sindaco e protagonista per tanti anni della vita politica del paese. Originario della provincia di Bergamo, di mestiere commerciante, Annoni militava nelle file della Democrazia Cristiana e in quel partito si svolse la sua avventura politica locale. Nella seconda metà degli anni Settanta del Novecento fu prima assessore, poi sindaco (fino ai primi Ottanta). Quindi seguì la politica dagli scranni del consiglio, fino alla fine degli anni Novanta (con la Seconda Repubblica era confluito tra i moderati del Polo). Infine fu alla guida della fondazione Nicolai.


«Il periodo in cui fu sindaco fu pieno di iniziative importanti per il paese – dice l’attuale primo cittadino, Luciano Bertaiola – fu allora che il Comune acquistò dai marchesi Cavriani palazzo Gonzaga, per farne il municipio. Quello che era stato il cuore del paese, così, tornò a esserlo dopo i restauri». Tra le opere importanti, il via alla realizzazione delle nuove scuole e la circonvallazione. I funerali sono domani in chiesa alle 15. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA



La guida allo shopping del Gruppo Gedi